Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Randi di Ravenna (RA)
ISTITUTO COMPRENSIVO
"RANDI"
Via Marconi, 9/15 - 48124 Ravenna (RA) - Tel. 0544 405525
E-mail: RAIC82600Q@istruzione.it - PEC: RAIC82600Q@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo Randi di Ravenna (RA)
Istituto Comprensivo Randi di Ravenna (RA)
ISTITUTO COMPRENSIVO
"RANDI"
Amministrazione Trasparente
Amministrazione Trasparente
Presentazione
Documenti della Scuola
AttivitÓ e Progetti
Innovazione didattica
Senza Zaino
Bacheca d'istituto
Informative
Varie

Comunicazione spese scolastiche all'Agenzia delle Entrate

 

COMUNICAZIONE SPESE SCOLASTICHE ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

 

 

L’obbligo di trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate da parte delle scuole

Come stabilito dalla circolare AdE n.39069/2021 e ai sensi dell’art.1 del Decreto MEF del 10/08/2020, a partire dall’anno d’imposta 2022, le scuole sono tenute per legge ad inviare all’Agenzia delle Entrate, entro il 16 marzo di ogni anno, una comunicazione contenente i dati relativi a:

  • spese scolastiche (tasse, contributi obbligatori) sostenute dalle famiglie nell’anno d’imposta precedente;
  • erogazioni liberali effettuate dalle famiglie e ricevute da parte dell’Istituto comprensivo nell’anno d’imposta precedente;
  • rimborsi effettuati alle famiglie nell’anno precedente.

I dati trasmessi sono esclusivamente quelli relativi alle spese scolastiche sostenute con modalità di pagamento tracciabili (art.1, comma 679, legge 27 dicembre 2019, n. 160).

Il diritto di opposizione 

Tuttavia l’Agenzia delle Entrate ha precisato che i contribuenti (persone fisiche), che hanno sostenuto spese scolastiche per alunni iscritti e/o hanno effettuato erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici, possono decidere di non rendere disponibili all’Agenzia delle Entrate i dati relativi a tali spese ed erogazioni e dei relativi rimborsi ricevuti e di non farli inserire nella propria dichiarazione precompilata (resta comunque possibile inserire le spese e le erogazioni per le quali è stata esercitata l’opposizione nella successiva fase di modifica o integrazione della dichiarazione precompilata, purché ne sussistano i requisiti per la detraibilità previsti dalla legge).

L’opposizione all’utilizzo dei dati relativi alle spese scolastiche sostenute e alle erogazioni liberali effettuate a favore delle scuole può essere esercitata con le due seguenti modalità:

  1. comunicando l’opposizione alla Scuola destinataria della spesa e/o dell’erogazione al momento della spesa e/o dell’erogazione o comunque entro il 31 dicembre dell’anno in cui la spesa è stata sostenuta e/o l’erogazione è stata effettuata;
  2. comunicando l’opposizione direttamente all’Agenzia delle Entrate, dal 1° gennaio al 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento della spesa e/o di effettuazione dell’erogazione.

Documenti disponibili

Sono disponibili nei link sottostanti:

  1. la circolare annuale per le famiglie pubblicata dalla scuola;
  2. il modello per l'opposizione alla comunicazione delle spese scolastiche per la scuola;
  3. il modello per l'opposizione alla comunicazione delle spese scolastiche per l'Agenzia delle Entrate per l'anno in corso;

Documenti allegati:

Permalink: Comunicazione spese scolastiche all'Agenzia delle EntrateData di pubblicazione: 27/01/2024
Tag: Comunicazione spese scolastiche all'Agenzia delle EntrateData ultima modifica: 30/01/2024 14:16:28
Visualizzazioni: 266 
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2022 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 2607
N. visitatori: 7896281